Achille, o dell’attesa

Autore

Pagine

pp. 98

14,00

COD: ISBN 9788870189605 Categoria:

Descrizione

Molteplici parole, in tutti gli idiomi, nascono ovvero diventano ambivalenti. Ciascuna di queste parole si contraddistingue per avere almeno “un altro da sé”, è sede quanto meno di due sé consistenti, gestiti dalla regola dell’alternanza, e, per questa ragione, le parole ambivalenti sono le più prossime agli esseri umani. “Attendere”, e la sua sostantivazione “attesa” si dibattono in tale ambivalenza, la quale rimanda alla contrapposizione tra il sé, costruttivo ed evolutivo, dell’attesa che evidenzia i tratti cromosomici della perseveranza, della lentezza, della quiete, della pacatezza, della costanza, dell’accortezza, della pazienza e del mistero; e il sé, distruttivo e involutivo, dell’attesa la quale effigia i tratti fisionomici dell’angoscia, dell’esitazione, della paura, della in-azione paralizzante.

L’AUTORE

VINCENZO CARIELLO (1965) è professore ordinario di Diritto Commerciale nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Autore di cinque monografie e di numerosi saggi di carattere scientifico. Avvocato. Ha pubblicato, per Campanotto Editore, il volume di poesie Di ferro e di granito (2013); per “pesci rossi goware”, il romanzo e-book L’armonia dell’Acero (2013).

collana: Università

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

pp. 98

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.