Bikesofia

Anno di pubblicazione

2019

Autore

Pagine

112

8,00

COD: 9788869832154 Categorie: , Tag: ,

Descrizione

“La bici incarna il mito dell’uomo libero”, disse il pittore e scultore Aligi Sassu. Aveva ragione. Quelle catene che costringono Prometeo a farsi divorare il fegato da un’aquila sono nella bici, insieme a tutti gli altri componenti, metafora di libertà. A più di 200 anni dalla sua invenzione il velocipede, come ancora viene chiamato nel codice della strada, continua a suscitare interesse, ammirazione, odio. Fa parte della storia del nostro paese, oggi è spesso al centro dell’attenzione per le politiche sulla mobilità, tuttavia fa parte anche della storia intima e personale di tutti noi. Due ruote che ci raccontano storie di campioni, di artisti, storie di amicizie, di imprese che inevitabilmente facciamo nostre. Di quando finisci una salita e ti senti Pantani su una Graziella, di quando fai a gara con tuo fratello per arrivare prima a casa, di quando piangi per un amore non corrisposto e pedali fortissimo per dimenticare. Di quando stai a bordo strada a vedere i ciclisti passare e applaudi quello sforzo intenso senza pari nel mondo sportivo. Di quando decidi di cambiare vita e di spostarti solo in bicicletta. Di quando decidi di essere libero.

ANDREA VIOLA, classe 1977, formazione totalmente classica. Consegue la Laurea in Storia Antica presso l’Università degli studi di Genova, seguita da un Master in responsabile di scavo archeologico. Dopo un passato da calciatore riscopre la passione viscerale per la bicicletta. Oggi, tra una scartoffia e l’altra, corre per una squadra amatoriale per la quale è stato campione nazionale cronometro a squadre miste. Ha pubblicato alcune poesie nel volume Voci Versate per la casa editrice Pagine. Una dedicata alla bicicletta.

Informazioni aggiuntive

Anno di pubblicazione

2019

Autore

Pagine

112

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.