Capitalismo come religione

Autore

Pagine

pp. 60

9,00

Esaurito

COD: ISBN 978-88-7018-899-8 Categoria:

Descrizione

Nel capitalismo va scorta una religione, vale a dire, il capitalismo serve essenzialmente all’appagamento delle stesse ansie, pene e inquietudini alle quali un tempo davano risposta le cosiddette religioni.
L’essenza di questo movimento religioso che è il capitalismo implica perseveranza fino alla fine, fino all’ultima e completa colpevolizzazione/indebitamento di Dio.
L’Autore
Walter Benjamin (Berlino 1892 – Port Bou 1940) è considerato uno dei massimi filosofi del Novecento. Tra le sue opere tradotte in italiano ricordiamo: Angelus Novus (Einaudi, 1962), L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica (Einaudi, 1971), Il dramma barocco tedesco (Einaudi, 1971), Opere complete (voll. I, II, III, IV, V, VI, VII, IX, Einaudi, 2001-), la raccolta Aura e choc. Saggi sulla teoria dei media (Einaudi 2012), Charles Baudelaire. Un poeta lirico nell’età del capitalismo avanzato (Neri Pozza, 2012).
Collana Opuscula

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

pp. 60