Il nuovo realismo è un populismo

Autore

, ,

12,00

Esaurito

COD: ISBN 978-88-7018-892-9 Categoria:

Descrizione

Il populismo in filosofia è una banalizzazione del pensiero che mira a riscuotere il consenso del vasto pubblico. Sotto questo aspetto il nuovo realismo non solo è un populismo, ma rappresenta la forma di populismo per eccellenza. Perché non nasconde, ma anzi rivendica la bontà etico-politica della propria manovra riduttiva.
Non si tratta di condannare la popolarizzazione della filosofia nell’epoca della democrazia di massa. Piuttosto il problema è non confondere la popolarizzazione con il suo doppio osceno: il populismo. Il nuovo realismo sceglie la scorciatoia del populismo e degrada così la filosofia a una modesta terapia che mira a rinforzare il buon senso.

Gli Autori

Donatella Di Cesare è professore ordinario di Filosofia teoretica alla “Sapienza” di Roma. Tra le sue più recenti pubblicazioni ricordiamo: Utopia of Understanding. Between Babel and Auschwitz, Suny Press, 2012; La giustizia deve essere di questo mondo. Paesaggi dell’etica ebraica, Fazi, 2012; Se Auschwitz è nulla. Contro il negazionismo, il melangolo, 2012.

Corrado Ocone si occupa di filosofia e teoria politica. Collabora al supplemento culturale del “Corriere della sera” e a “Il Mattino” di Napoli. Tra le sue opere ricordiano: Liberali d’Italia, scritto con Dario Antiseri, Rubbettino, 2011. In uscita, sempre per Rubbettino: LIberalismo senza teoria.

Simone Regazzoni è docente a contratto di estetica presso l’Università di Pavia. Tra le sue più recenti pubblicazioni ricordiamo: Sfortunato il paese che non ha eroi, Ponte alle Grazie 2012. Derrida. Biopolitica e democrazia, il melangolo 2012; Derridario, Dizionario della decostruzione, il melangolo 2012 (con S. Facioni e F. Vitale).

Collana opuscula

Informazioni aggiuntive

Autore

, ,