La nascita dell’ermeneutica

Autore

Pagine

pp. 108

12,00

COD: ISBN 978-88-7018-830-1 Categoria:

Descrizione

«Quel processo, nel quale noi conosciamo una interiorità a partire da segni dati sensibilmente dall’esterno, noi lo chiamiamo comprendere. Questo comprendere si estende dalla facoltà di cogliere il balbettio dei bambini, fino alla capacità di intendere l’Amleto e la Critica della ragione pura. Dalle pietre, dal marmo, dai suoni intonati musicalmente, dai gesti, dalle parole e dalla scrittura, dalle azioni, dagli ordinamenti economici e dalle costituzioni, parla a noi il medesimo spirito umano e richiede una interpretazione ».

 

L’Autore

Wilhelm Dilthey, (1833-1911), è considerato tra i più importanti rappresentanti dello storicismo tedesco. La sua concezione delle “scienze dello spirito” lo ha portato ad elaborare una articolata teoria del comprendere che è all’origine del paradigma ermeneutico contemporaneo.

Tra le sue opere principali, disponibili in traduzione italiana, ricordiamo: Esperienza vissuta e poesia (il melangolo, 1999), Scritti filosofici (Utet, 2004), Introduzione alle scienze dello spirito (Bompiani, 2007).

 

Collana Opuscula

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

pp. 108

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.