Oggettività dell’Impolitico

Autore

Pagine

152

18,00

COD: ISBN 9788870189292 Categoria:

Descrizione

A parlare qui è una figura singolare, opposta allo studioso, il saggista: egli fa risalire l’improduttività della proposta politica di Benjamin nientemeno che al suo discorso sopra Kant e l’Idealismo tedesco; la stessa nozione di messianismo dalla correzione del concetto di esperienza avrebbe scontato la propria inutilità. Impolitico è allora la prassi storicovitale inficiata dalla teoresi. Chi tratta di Benjamin tratta di quello come pure quegli trattò l’imponente lascito di temi e problemi della tradizione (non da ultimo, quello cartesiano): come un pretesto, fuori da ogni continuità storica. L’idea di Mann secondo cui lo spirito non è politica per l’essere impolitico per eccellenza, il tedesco, è tornata a visitarci sotto un’altra forma. Entro questa, il dire a tratti sapienziale del saggista decide di darne qualche esempio. Dopodiché si finge uno studio.

L’AUTORE

ANTONIO CARULLI (Bari, 1983), dottore di ricerca in filosofia. Questo è il suo primo libro.

collana Università

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

152

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.