Trattato teologico-poetico

Autore

Pagine

pp. 136

8,00

COD: ISBN 9788869830495 Categoria:

Descrizione

«Potremmo dire che il nichilismo altro non è che una forma di ateismo in cui Dio non è più un problema, come non è più un problema il male – Dio è morto, e questa sarebbe l’ultima parola, non solo su Dio, ma anche sul male. Questo nichilismo amichevole e pieno di buon senso, oltre che perfettamente pacificato, continua a essere la cifra del nostro tempo. Lo sarà finché nella morte di Dio vedremo un fatto che per noi non significa più nulla e non invece quel che intravide Nietzsche: un evento la cui portata è ancora tutta da esplorare».

L’AUTORE

SERGIO GIVONE (1944) è professore emerito di Estetica all’Università di Firenze. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: William Blake, Mursia,1978; Dostoevskij e la filosofia, Laterza, 1986; Disincanto del mondo e pensiero tragico, Il saggiatore, 1988; Storia del nulla, Laterza, 1995; Metafisica della peste, Einaudi 2012; Luce d’addio. Dialoghi dell’amore ferito, Olschki, 2016. È autore anche di tre romanzi, editi da Einaudi: Favola delle cose ultime, 1998, Nel nome di un dio barbaro, 2002 e Non c’è più tempo, 2008.

collana: nugae

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

pp. 136

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.