VITTIME AL BIVIO

16,00

Occorre elaborare una nuova prospettiva che consenta il riconoscimento delle vittime reali e il governo dell’ambivalenza e delle dinamiche sostitutive che la vittima porta con sé, verso una possibile transizione dal trauma al thauma.

COD: ISBN 9788869833021 Categoria:

Descrizione

La vittima è un essere ambivalente. Porta il peso della sofferenza ma suscita, proprio per questo, diffidenza piuttosto che compassione. Ogni tempo ha avuto una vittima prediletta. E in ogni tempo la vittima ha rappresentato ambivalenze differenti. Oggi la vittima ha finito col sostituire il grido delle rivendicazioni sociali e politiche degli oppressi con le accuse depositate negli uffici di polizia, ricorrendo al linguaggio del sistema penale. Occorre elaborare una nuova prospettiva che consenta il riconoscimento delle vittime reali e il governo dell’ambivalenza e delle dinamiche sostitutive che la vittima porta con sé, verso una possibile transizione dal trauma al thauma.

AUTORE

Marco Bouchard è stato magistrato fino al 2020. Ha insegnato presso l’Università del Piemonte orientale. Ha collaborato al Trattato di diritto di famiglia, Giuffrè, 2011, al volume La Criminalità, per gli “Annali della Storia d’Italia”, 1997. Ha redatto la voce “Terrorismo” per la Enciclopedia Treccani, 1994, e numerose voci per l’Enciclopedia dei Diritti umani, UTET, 2007. E’ autore di diversi volumi.

Informazioni aggiuntive

Anno di pubblicazione

2021

Autore

Pagine

pp. 132

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.